Blog

Si auto-assume credendosi l’Eletto: quando il candidato fa harakiri al colloquio di lavoro

Neo, protagonista del film Matrix, con la faccia da duro e la scritta "Choose me, I am the Chosen one"

Credeva di aver già messo le mani sul posto della vita. Purtroppo per lui si sbagliava... E di grosso.

Annunci

“Sa è che sono un po’ razzista, non amo chi vive sotto il Po”: Epic Fail al colloquio di lavoro

due leghisti vestiti come guerrieri celti e vichinghi con tanto di elmo cornuto

Mettersi in gioco in un colloquio di lavoro non è facile. Puoi trovarti di fronte chiunque. Spesso capita che l'intervistatore sia più giovane della persona che deve giudicare; altre volte è qualcuno con molta più esperienza, che genera quasi timore reverenziale; insomma, una volta ti trovi davanti una statua di cera in doppio petto che … Continua a leggere “Sa è che sono un po’ razzista, non amo chi vive sotto il Po”: Epic Fail al colloquio di lavoro

“Non ti avevo detto che lo stage non era pagato?”: quando il lavoro diventa truffa

*immagine tratta da www.mybusinesscounsel.com

Quando esci dalla scuola e ti ritrovi all'improvviso sbalzato nel mondo del lavoro è una sensazione unica. Sei come una pagina bianca che non vede l'ora di accogliere una storia nuova, magari un'avventura di quelle che si leggono tutte d'un fiato. Peccato che non sempre le storie riescono bene, e qualche volta invece del capolavoro … Continua a leggere “Non ti avevo detto che lo stage non era pagato?”: quando il lavoro diventa truffa

Il desaparecido: quando il lavoro ti lascia a piedi senza un perché

Un uomo in giacca e cravatta scappa a gambe levate su una strada deserta

Ci sono cose che hanno il potere di lasciarci completamente senza parole. Di solito possono variare da persona a persona, ognuno ha i suoi limiti e ciò che qualcuno di noi arriva a comprendere, o almeno a sopportare, per altri può risultare insostenibile. La storia che sto per raccontarvi è quella di Giovanni (nome di … Continua a leggere Il desaparecido: quando il lavoro ti lascia a piedi senza un perché

Contratti di un’ora e pagamenti dopo 60 giorni: quando il lavoro è una presa in giro

Vignetta che mostra l'evoluzione umana: da bambino a studente fino al disoccupato

Roberto aveva un sogno: lavorare come grafico nel campo della pubblicità. Un'ambizione lecita seppur in un mondo del lavoro assolutamente spietato, che lui imparò a conoscere fin troppo presto. Questa è la sua storia, probabilmente comune a quella di molti altri. Roberto non ha nemmeno 30 anni eppure ha già ben chiaro che sognare è … Continua a leggere Contratti di un’ora e pagamenti dopo 60 giorni: quando il lavoro è una presa in giro

“Scusi ma mi rifiuto di indossare i pantaloni”: 11 modi assurdi per fallire un colloquio di lavoro

Una scena tratta dal film Step Brothers, Fratellastri a 40 anni, con Will Ferrel e John Reilly impegnativo in un esilarante colloquio di lavoro

Abbiamo già visto quali sono le domande più assurde mai concepite dagli esaminatori ai colloqui di lavoro. Ma che dire delle risposte dei candidati? Già perché ad essere sempre più esaurita non è certo sola una fazione di questa eterna battaglia che si chiama ricerca del lavoro. E allora approfittiamo di un altro sito made … Continua a leggere “Scusi ma mi rifiuto di indossare i pantaloni”: 11 modi assurdi per fallire un colloquio di lavoro

“Vuoi un lavoro? Allora dimmi: quante palle da tennis ci stanno in un Boeing 747?”

Un uomo terrorizzato durante un colloquio di lavoro assurdo

Ti presenti a un colloquio carico di aspettative e belle speranze, pronto a tutto. E poi la prima cosa che ti chiedono è: "Sai dirmi quante palline da tennis possiamo infilare dentro un Boeing 747"? E pensate che questa non è nemmeno la domanda più assurda tra quelle poste in alcuni dei più tragicomici colloqui di lavoro … Continua a leggere “Vuoi un lavoro? Allora dimmi: quante palle da tennis ci stanno in un Boeing 747?”

Incinta, cerca lavoro. Poi la proposta shock: “Le andrebbe di abortire”?

Mamma e papà sollevano il figlio appena nato alla luce di un tramonto

Questa storia non vi farà sorridere. Ci sono cose che, proprio perché incredibili o inverosimili, riescono a risultare perfino divertenti quando ci vengono raccontate, a freddo. Dall'altra parte però ce ne sono tante altre che, nonostante la loro assurdità, cominciano ad apparirci di giorno in giorno sempre più normali, vista la quantità di casi che … Continua a leggere Incinta, cerca lavoro. Poi la proposta shock: “Le andrebbe di abortire”?

La Psico-Fregatura, ovvero come approfittarsi dello psicologo

Il personaggio della serie Big Bang Theory Sheldon Cooper prova a far esplodere la testa del suo inquilino con la forza del pensiero

Oggi raccontiamo la storia di Arianna (il nome è di fantasia) e di come qualcuno (il suo datore di lavoro) si sia approfittato della sua passione e del suo giovane entusiasmo. Arianna studiava per diventare psicologa: voleva provare a rendersi utile aiutando gli altri nel modo che le riusciva meglio: ascoltandoli e parlando con loro. … Continua a leggere La Psico-Fregatura, ovvero come approfittarsi dello psicologo

Qual è il colmo per un sindacato? Offrire un lavoro… IN NERO!

La foto generica di una manifestazione contro il lavoro nero guidata dai sindacati

Ebbene sì, è successo anche questo. Ci sono storieche si fatica a credere, altre che si fatica a raccontare; poi ci sono le cose che vedi coi tuoi occhi e senti con le tue orecchie, e certe volte anche l'inverosimile, per quanto assurdo, può trasformarsi in realtà. Non farò il nome della sigla sindacale in … Continua a leggere Qual è il colmo per un sindacato? Offrire un lavoro… IN NERO!

Addio pagamenti in nero: arriva il Baratto 2.0

Vignetta satirica in cui il manager frusta il suo dipendente per aumentarne la produttività

Questa è una di quelle storie che lasciano il segno, anche se prima di metterla nero su bianco occorre fare qualche piccola precisazione. Partiamo pure dal fatto che, storicamente, non esiste alcuna prova sostanziale di una società con un'economia basata principalmente sul baratto. Quando vi ci si imbatteva, anche nel passato, si trattava principalmente di … Continua a leggere Addio pagamenti in nero: arriva il Baratto 2.0

“Vuoi un lavoro? Ok, basta che non pretendi anche uno stipendio fisso”

Un murale che raffigura un ragazzo che fa "il gesto dell'ombrello" di fianco alla scritta "Ma tu lavoreresti gratis?"

Paolo era un ragazzo italiano, entusiasta, pieno di vita e con un cassetto ben ricolmo di sogni e speranze proprio di fianco al letto. Dico "era" non perché adesso sia scomparso, o passato a miglior vita (non me ne volere... Non volevo certo "mandartela"), ma semplicemente perché adesso Paolo non è più così giovane, certamente … Continua a leggere “Vuoi un lavoro? Ok, basta che non pretendi anche uno stipendio fisso”

AAA cercasi venditrice. Poi la sequestrano trasformandola in “vu cumprà”

vu cumprà, venditori abusivi in piazza

Si dice che la legge non ammetta ignoranza. Ebbene, allo stesso modo credo potremmo dire che oggi il lavoro (oltre all'ignoranza) non ammette ingenuità. La storia che sto per raccontarvi ha dell'incredibile. Arriva direttamente da Caterina (nome di fantasia), che ha voluto condividere con Lavoro Esaurito una delle sue primissime esperienze lavorative, in un crescendo … Continua a leggere AAA cercasi venditrice. Poi la sequestrano trasformandola in “vu cumprà”